Investire nella scuola/10: Serve più tempo dedicato alla finanza personale, ma tante info sono inutili e fuorvianti

di Marco Liera (*) - 28/08/2014

Stampa Crea Pdf Invia Rss

L’ultima edizione dell’Indagine del Centro Einaudi sul Risparmio e sulle scelte finanziarie degli italiani fotografa anche il tempo dedicato dai risparmiatori all’informazione relativa alla propria finanza personale, le fonti utilizzate e l’origine della cultura (poca o tanta che sia) maturata sull’argomento. Su quest’ultimo punto, più di un italiano su tre (il 34,8%) dichiara di “aver imparato dalla vita quotidiana” e il 21% di “aver appreso dalla famiglia di origine”. Poco più di quattro risparmiatori su 100 dichiarano di aver affrontato studi di questa natura (sarebbe interessante sapere dove e quando), mentre l’11,1% “legge e si informa attivamente”. Inoltre, il 40,6% degli intervistati dedica fino a un’ora alla settimana a ottenere informazioni utili per decidere come investire i risparmi.

La crescita dell’interesse e dell’attenzione dedicata a questi argomenti è una condizione necessaria, ma totalmente insufficiente per diffondere maggiore consapevolezza. Se per un risparmiatore imparare a gestire i propri risparmi significa guardare un po’ di grafici di Borsa e leggere delle interviste a qualche “guru” (vero o presunto) su dove andranno i mercati, beh, credo che farebbe meglio a dedicare quel tempo alla famiglia, allo sport preferito o a qualche piacevole hobby. Nemmeno andare ad angosciare il proprio consulente finanziario sul perché il proprio fondo comune azionario abbia perso il 2% nell’ultimo mese è tempo ben speso. Esiste una gamma di informazioni molto importanti che è opportuno conoscere e approfondire, che hanno molto più a che vedere con le caratteristiche e i bisogni dell’investitore che non con l’andamento dei mercati o il funzionamento tecnico dei vari strumenti finanziari. Credo che programmi formali e continuativi di formazione siano la strada più efficiente per rendere i risparmiatori più consapevoli, perché consentono loro di concentrarsi sulle informazioni rilevanti e lasciare perdere tutte le altre. Con benefici effetti anche per la loro qualità di vita.

(*) Pubblicato su BlueRating di agosto 2014

 

Stampa Crea Pdf Invia Rss


Vuoi lasciare un commento o essere informato delle prossime novità di YouInvest? Compila questo breve form

Cognome *
Nome *
E-mail *
Il tuo giudizio su YouInvest *
Commento
Finalità del trattamento dei dati personali
Accetto le finalità del trattamento dei dati personali
Codice di verifica Cambia testo